UN’ESTATE … RICCA

UN’ESTATE … RICCA

Non ci si ferma davvero mai!
La settimana prossima, per ferragosto, prendiamo un attimo fiato ma prima del break facciamo con gioia un bilancio delle ultime settimana in cui abbiamo fortunatamente concluso alcune gare con esito super positivo.

 

Scatta a brevissimo la presa servizio presso la BIBLIOTECA  DI MARANELLO

Dal 1 settembre prenderemo inoltre servizio presso la BIBLIOTECA  DI REGGIOLO, insieme agli amici di Camelot Cooperativa Sociale.

Sempre insieme a loro, dal 1 novembre, inizierà anche l’avventura con i servizi del SISTEMA PRESTITO INTERBIBLIOTECARIO DELLA PROVINCIA DI REGGIO EMILIA.

 

     

 

 

ARCHEOLOGI IN AZIONE

ARCHEOLOGI IN AZIONE

Nell’ultimo periodo abbiamo avuto l’occasione di lavorare a due bellissimi progetti che ci hanno dato tante soddisfazioni realizzando splendidi recuperi.

 

 

LUZZARA (Reggio Emilia) – Nell’ambito dei lavori di ammodernamento e miglioramento della rete irrigua in zona Casoni di Luzzara, eseguiti dal Consorzio di Bonifica Terre dei Gonzaga, sono state rinvenute strutture murarie di epoca antica, poste ad una profondità dai 2 ai 3 metri dal piano campagna.
La campagna archeologica di scavi, diretta da Annalisa Capurso della Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio di Bologna, con una prima consulenza del dott. James Tirabassi, ha potuto appurare che la frequentazione umana del sito risale a 3 diverse fasi di occupazione comprese nel periodo che vanno dal I sec. a.C. al IV sec. d. C.
Un team di archeologi della cooperativa Archeosistemi, coordinati da Anna Losi, dopo l’esame del sito, ha scavato, prelevato ed inventariato i reperti rinvenuti nell’area, ritenuta essere il cortile di una abitazione; il pozzo è stato datato tra il I e II sec. d.C.: al suo interno è stato ritrovato materiale di risulta costituito da frammenti laterizi, frammenti di anfore, ceramica depurata e un frammento di coppa in terra sigillata. Il pezzo di maggior pregio restituito dalla campagna di scavi è senz’altro la chiave di bronzo, oltre ad un pezzo di una lastra di marmo, apparentemente rosa di Verona, a bordi sagomati con scialbature.

 

 

BETTOLA (Piacenza). Grazie al prezioso impegno dei nostri operai abbiamo scavato e completamente restaurato una magnifica fornace estremamente completa.

Sulle faglie il mito fondativo: i terremoti a Durrës (Durazzo, Albania) dall’Antichità al Medioevo Barbara Sassi

Sulle faglie il mito fondativo: i terremoti a Durrës (Durazzo, Albania) dall’Antichità al Medioevo Barbara Sassi

Siamo lieti di riportare la pubblicazione della nostra socia Barbara Sassi

Sulle faglie il mito fondativo:
i terremoti a Durrës (Durazzo, Albania) dall’Antichità al Medioevo

contenuta nel volume “MVLTA PER ÆQVORA. Il polisemico significato della moderna ricerca archeologica.”
Omaggio a Sara Santoro
A cura di Marco Cavalieri e Cristina Boschetti

 

Abstract
The town of Durrës (Albania), is located in a high-risk area for natural events (earthquakes, landslides, floods) that the Illyrian and Greek communities had to deal with since the earliest occupation.
This paper outlines an overview of the seismic events occurred in the city of Epidamnos-Dyrrachium-Dyrrachion. The research is based on comparative analysis of various disciplines: the documentary sources available from 58 BC until today; geological seismic data (structural scheme, micro seismic zoning, geophysical data, geomorphological evidence) and archaeological traces, mostly identified in the amphitheater (collapses and victims) but also in other sites.
The multidisciplinary analysis allows to interpret differently the legendary founding of the town by Heracles, whose cult was significantly established to dominate the damaging effects of earthquakes.
The frequent-recurring succession of seismic events highlights the danger level of the area, densely populated today and brutally urbanized over the past 15 years.

 

Barbara Sassi
Io tremo, e vi accorgerete che sono pur sempre la dura terra.
Terra selvaggia. Terra che ancora si muove, che scarta
e strappa, nonostante la camicia di forza in cemento armato
che le avete stretto addosso.
Wu Ming 2 + TerraProject, 4, 2014

Multa per Aequora-2_Sassi_2018

 

GRADITISSIME CONFERME!

GRADITISSIME CONFERME!

E’ sempre un immenso piacere riuscire a proseguire un sodalizio vincente, figuriamoci se sono due!!
Ebbene sì, il settore servizi si aggiudica altre due gare in continuità per i servizi presso la Biblioteca di Montecchio Emilia e di Canossa.

Nello specifico ecco di cosa si tratta:

Gestione del front office dei servizi bibliotecari del comune di Montecchio Emilia per il periodo dal 25/06/2018 al 25/06/2020

 

Affidamento dei servizi bibliotecari culturali e turistici del Comune di Canossa.
Per il periodo dal 1 luglio 2018 al 30 giugno 2020.

ARCHEOSISTEMI TORNA A PAVULLO N/F

ARCHEOSISTEMI TORNA A PAVULLO N/F

E’ un periodo molto intenso per il settore Servizi, tutti impegnati in una gara d’appalto dietro l’altra e finalmente arriva qualche buona notizia che si concretizza.
Ci siamo aggiudicati la commessa di Pavullo nel Frignagno che comprende i servizi di gestione del Catello di Montecuccolo e dell’ufficio informazioni turistiche all’interno del Palazzo Ducale.
La presa servizio ufficiale è stata Sabato 16 giugno e il contratto avrà durata di un anno.

Con il Comune di Pavullo vantiamo una lunga conoscenza, i servizi oggetto di questa gara sono stati infatti di nostra competenza per diversi anni fino al 2015.
Questo ritorno ci fa molto piacere, si tratta infatti di un luogo stupendo a cui tutti siamo molto affezionati.

In bocca al lupo a tutti gli operatori coinvolti in questa “quasi” nuova avventura e speriamo in un sodalizio duraturo.

 

 

MVLTA PER ÆQVORA Il polisemico significato della moderna ricerca archeologica. Omaggio a Sara Santoro

MVLTA PER ÆQVORA Il polisemico significato della moderna ricerca archeologica. Omaggio a Sara Santoro

MVLTA PER ÆQVORA Il polisemico significato della moderna ricerca archeologica. Omaggio a Sara Santoro, a cura di M. Cavalieri e C. Boschetti, in Fervet Opus 4, Presses universitaires de Louvain, Louvain-la-Neuve.

L’iniziativa, che gode del patrocinio del Comune di Parma e della collaborazione della direzione del Complesso Museale della Pilotta, avrà luogo giovedì 14 giugno p.v. presso lo stesso Complesso Museale della Pilotta (http://pilotta.beniculturali.it/) in Parma, Auditorium dei voltoni, a partire dalle ore 16:00. Seguirà un piccolo rinfresco.

Nel libro che viene presentato c’è il contributo della nostra socia Barbara Sassi:  “Sulle faglie il mito fondativo. I terremoti di Durrës (Durazzo, Albania) dall’antichità al Medioevo”.
Ecco l’abstract del testo e la figura “statua di Tellus (Museo Archeologico di Durazzo)”:

 

 

The city of Durrës (Albania), is located in high risk-area for natural events (earthquakes, landslides, floods) that the Illyrian and Greek com­munities had to confront since the earliest presence. This paper outlines an overview of the seismic events occurred in the city of Epidamnos-Dyrrachium-Dyrrachion. The research is based on comparative analysis of various disciplines: the documentary sources avail­able from 58 BC until today; geological seismic data (structural scheme, micro seismic zoning, geophysical data, geomorphological evidences) and archaeological traces, mostly identified in the amphitheater (collapses and victims) but also in other sites.
The multidisciplinary analysis allows to interpret differently the legen­dary founding of the city by Heracles, whose cult was significantly establi­shed to dominate the damaging effects of earthquakes.
The frequent-recurring succession of seismic events highlights the dan­ger level of the area, densely populated today and brutally urbanized over the past 15 years.
Servizi bibliografici e biblioteconomici in rete bibliotecaria

Servizi bibliografici e biblioteconomici in rete bibliotecaria

Grande novità!!!

Da aprile la Rete AR/S Archeosistemi – Camelot Cooperativa Sociale subentra ufficialmente nella gestione dei servizi bibliografici e biblioteconomici in rete bibliotecaria presso l’area di Abano Terme (PD), aggiudicandosi così un’importante commessa per i prossimi tre anni.

Quasi venti biblioteche ed un organico di più di venti nuovi dipendenti: un bell’impegno ed una sfida entusiasmante!!!

CODICE ETICO – MODELLO 231

CODICE ETICO – MODELLO 231

Il Modello 231 è un modello di Organizzazione e Gestione finalizzato alla prevenzione dei reati – di cui al Decreto Legislativo 231/01 – da parte dei Dipendenti e dei Collaboratori in genere.

Dal 1 marzo 2018 si attiva un importantissimo nuovo strumento per l’azienda: IL CODICE ETICO CON IL MODELLO 231.

Con l’adozione del Codice Etico si è definito un nucleo essenziale di valori e principi, già insiti nell’agire aziendale, come norme fondamentali di azione dell’attività quotidiana. Il Codice Etico di Archeosistemi è un documento ufficiale, approvato dal Consiglio di Amministrazione, il quale esprime gli impegni e le responsabilità etiche, perseguite ed attuate nello svolgimento di tutte le attività finalizzate al raggiungimento degli obiettivi aziendali, nel rispetto di tutti i portatori di interesse, da parte degli amministratori, dei dipendenti, collaboratori e fornitori dell’azienda. Il presente Codice ha lo scopo di indirizzare eticamente l’agire della società e le sue disposizioni sono conseguentemente vincolanti per i comportamenti di tutti gli amministratori dell’azienda, dei suoi dirigenti, dipendenti, consulenti e di chiunque instauri, a qualsiasi titolo, un rapporto di collaborazione.

Il Codice intende, in particolare, indirizzare la condotta dell’azienda alla cooperazione ed alla fiducia nei confronti degli stakeholders, cioè di quelle categorie di individui, gruppi ed istituzioni il cui apporto risulti necessario per la realizzazione della missione aziendale e/o i cui interessi siano influenzati direttamente o indirettamente dall’attività dell’Azienda.

Per saperne di più puoi scaricare il documento Modello 231 Codice Etico

A LEZIONE DI ARCHEOLOGIA

A LEZIONE DI ARCHEOLOGIA

DAL CANTIERE ALLA CATTEDRA

Siamo stati contattati dall’Istituto di Istruzione Superiore “SILVIO D’ARZO” di Montecchio Emilia per un progetto che ci ha entusiasmato.
Stiamo organizzando, di concerto, due interventi in Aula Magna, aperti alla cittadinanza, sul concetto di Bene Culturale.
Appuntamento al 7 e 9 marzo 2018.

Lezione 1: I BENI ARCHEOLOGICI
• Cos’ è un bene archeologico? Definizioni (reperti, area archeologica, parco archeologico, ecc.);
• La tutela del patrimonio archeologico: dall’archeologia d’emergenza all’archeologia preventiva;
• La ricerca archeologica: dallo scavo al museo;
• Due casi di studio: un sito preistorico e un sito di età classica.

Lezione 2: LE ARCHEOLOGIE
• L’archeologia è multidisciplinare. Storia, geologia, architettura, biologia, chimica, fisica: scienze applicate per la conoscenza del nostro passato;
• Dalla ricerca scientifica al territorio: il Piano Strutturale Comunale di Montecchio tra cartografia e tutela.

Di seguito potete scaricare il volantino per tutte le info!!
pieghevole_2
locandina_lenostreradici_2


Fatal error: Uncaught Error: Call to undefined function accesspress_parallax_paging_nav() in /web/htdocs/www.archeosistemi.it/home/wp-content/themes/archeosistemi/archive.php:93 Stack trace: #0 /web/htdocs/www.archeosistemi.it/home/wp-includes/template-loader.php(74): include() #1 /web/htdocs/www.archeosistemi.it/home/wp-blog-header.php(19): require_once('/web/htdocs/www...') #2 /web/htdocs/www.archeosistemi.it/home/index.php(17): require('/web/htdocs/www...') #3 {main} thrown in /web/htdocs/www.archeosistemi.it/home/wp-content/themes/archeosistemi/archive.php on line 93